Russia: L’ISIS attacca le forze siriane attraverso il “buco nero” della base statunitense di al Tanf

Come affermato dal portavoce del Ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, i consiglieri militari di Usa, Regno Unito e Norvegia hanno usato la base nordamericana di Al-Tanf, al confine giordano-siriano, per l’addestramento dei ‘gruppi ribelli’, come Maghaweir Al-Thawra, già ‘Nuovo esercito siriano’.

“E in realtà, Al-Tanf è diventata un buco nero che si estende per 100 chilometri al confine tra Siria e Giordania. Invece del ‘nuovo esercito siriano’, sono i gruppi mobili dell’ISIS che lanciano attacchi a sorpresa e agguati contro le truppe siriane e civili della zona”, ha spiegato Konashenkov.

Se le truppe siriane e alleati con il supporto aereo russo stanno avanzando verso est, ha precisato l’alto ufficiale russo, la permanenza della base statunitense di Al-Tanf nelle retrovie, diventa un problema crescente.

“La creazione illegale di una base militare statunitense sul confine georgiano-siriano lo scorso aprile è stata giustificata pubblicamente dalla necessità di avviare operazioni contro l’ISIS” tuttavia, dopo sei mesi “non ci sono stati rapporti di una singola operazione statunitense contro l’ISIS”, ha denunciato Konashenkov .

Infine, ha accusato gli Stati Uniti di non permettere ai convogli umanitari di attraversare questa zona per raggiungere il campo profughi di Rukban, situato vicino alla base di Al-Tanf.

via L’Antidiplomatico

loading...