Nonostante i possibili attacchi di Israele, l’esercito siriano avanza nel Golan

Guidate dalla 90a Brigata, le forze dell’esercito arabo siriano, sostenute dalle Forze di Difesa Nazionale hanno lanciato ieri sera un attacco a sorpresa contro le roccaforti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham, legato ad Al-Qaeda a Red Villa, una zona alla periferia della città di al-Samdaniyah al-Gharbiyah, situato nel Golan (sud-ovest della Siria).

Attraverso questo attacco, l’esercito siriano ha cercato di avanzare nella parte occidentale del Paese e liberare Red Villa e altre aree della zona. Tutto questo prima che le cellule terroristiche, per lo più appoggiate dal regime israeliano, si riorganizzassero, come ha riferito il portale di informazione ‘Al-Masdar-News’, citando una fonte militare Reggimento Golan.

La fonte conferma inoltre che, durante attacchi, le forze siriane hanno approfittato di scontri interni tra gli elementi terroristici per realizzare progressi significativi e infliggendo pesanti perdite nelle file dei terroristi.

Secondo la fonte, le forze militari israeliane monitorano strettamente l’attacco dell’esercito siriano, con i loro droni. Allo stesso tempo però, le forze siriane e i loro alleati prevedono un possibile attacco da parte del regime di Tel Aviv contro l’esercito siriano, come ha fatto più volte.

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-nonostante_i_possibili_attacchi_di_israele_lesercito_siriano_avanza_nel_golan/8_20795/

loading...